Skip to content →

Obiettivi

La svalorizzazione del corpo senile è assoluta, suggerisce involuzione e decadimento, una scena interiore più o meno angosciante in cui l’anziano si rappresenta sempre in negativo: rughe, perdita della forza muscolare, perdita di ogni qualità estetica, teme lospegnersi della sessualità, con essa la vita più intensa e fertile del suo corpo.

 

Il vissuto corporeo dell’anziano comprende in sé sia l’angoscia del decadimento, della perdita, del deficit,sia l’angoscia del corpo come limite nel rapporto con gli altri, l’anziano diventa spettatore, si fa passivo, tutto in lui sembra destinato inevitabilmente al rallentamento all’attesa.

 

La mia formazione lavorativa si è formata e approfondita attraverso un lungo percorso che mi ha permesso di sviluppare un progetto motorio per gli anziani alla ricerca del benessere psico-fisico, per la prevenzione e il superamento di alcuni limiti che l’invecchiamento ,a volte, ci impone.

 

Un corpo sano , attraverso esercizi che avranno uno sviluppo graduale e progressivo, per mantenere attivo il tono , la forza muscolare, l’equilibrio e la coordinazione.

 

Percorsi per rinforzare la memoria a breve termine e la capacità di concentrazione.